Prodotti per la gestione documentale

Scanner professionali per l’archiviazione documentale

La scelta del giusto scanner per l’archiviazione documentale è il momento che segnerà l’efficacia e l’efficienza del futuro processo di conservazione dei documenti. Velocità, qualità e formato del file di output, tipologia di documenti supportati, ingombro fisico, caratteristiche del software di supporto: sono tutti elementi che devono essere tenuti in considerazione e che possono essere valutati solo con riferimento ai casi specifici per bilanciare opportunamente l’investimento alle effettive esigenze.

Tra i produttori di scanner professionali per l’archiviazione documentale, Bucap consiglia alcuni marchi tra i più prestigiosi del mercato come Zeutschel, Nextscan ed e-Image. I prodotti presenti in catalogo sono in grado di fornire una vasta gamma di soluzioni per poter gestire in modo ottimale tutte le tipologie di formato di documento: dal classico cartaceo (dal formato A5, fino all’A0), al cartaceo rilegato (anche grandi formati), per arrivare alla gestione di bobine di microfilm (16/35 mm), microfiches e aperture cards.

Dalla lunga esperienza di gestione documentale in formato cartaceo e digitale, gli esperti di Bucap sapranno consigliare lo scanner più adatto alle esigenze specifiche di acquisizione ottica ai fini dell’archiviazione documentale.

Scanner professionali: la risposta giusta alla gestione dei documenti

Cos’è che contraddistingue uno scanner professionale per documenti dai prodotti di elettronica di consumo?

In primis la qualità delle performance di acquisizione ottica, che rende gli output digitali fedeli all’originale cartaceo.

L’alta definizione poi,  è accompagnata da un’alta velocità di scansione: fondamentale soprattutto nel caso in cui gli scanner professionali debbano venire impiegati per l’acquisizione di immagini digitali di numerosi documenti.

La longevità di tali prodotti in rapporto alla frequenza di utilizzo è un ulteriore elemento che caratterizza e differenzia gli scanner di questa categoria da quelli comunemente in commercio. Così come lo è la qualità dei software a supporto della scansione che permettono un’ottimizzazione professionale della qualità delle immagini acquisite.

Bucap propone soluzioni hardware professionali per la scansione documentale che possono contare su un marchio d’eccellenza nel settore: Zeutschel.

Tra i prodotti del catalogo Zeutschel distribuiti da Bucap, sono presenti  scanner a planetario in grado di gestire ai massimi livelli qualitativi l’acquisizione ottica di documenti in vario formato: libri, giornali, documenti rilegati e mappe. Questi scanner, tra le numerose particolarità, gestiscono formati dall’A5 fino all’A0 e sono supportati dal software Omniscan, programma professionale per la gestione dei documenti acquisiti tramite scansione. Hanno, inoltre, la possibilità di scansionare, dove necessario, le pagine aperte in modo simultaneo o le pagine singole.

 

Documenti in microfilm, soluzioni per l’acquisizione ottica

Milioni di realtà pubbliche e private, imprenditoriali o di tutela del patrimonio culturale e documentale, hanno affidato la longevità di testi e documenti dei loro archivi e delle loro biblioteche ad un supporto affidabile e di grande precisione: il microfilm.

L’acquisizione ottica dei microfilm per un output digitale è una soluzione altrettanto indicata per donare, ai testi e alle informazioni conservate ed archiviate, una nuova vita , con tutti i vantaggi che il supporto informatico fornisce per ciò che riguarda la gestione e la diffusione documentale.

Che si tratti di acquisizione ottica per la digitalizzazione dei microfilm o di acquisizione ottica di documenti cartacei per la produzione di microfilm, la soluzione più rapida e professionale è quella fornita dagli scanner professionali progettati ad hoc per queste funzioni.

Nella sua decennale esperienza nell’ambito della conservazione documentale e dei long term archive, Bucap propone alcune soluzioni hardware al top della gamma. Sono gli scanner per microfilm di Zeutschel, in grado di gestire l’acquisizione ottica di tutti i formati legati a questo tipo di supporto: microfiche, jacket, aperture card o bobine da 16/35 mm.

Anche nel caso in cui l’esigenza fosse quella di acquisizione ottica per la produzione di microfilm, Zeutschel fornisce prodotti hardware di altissima qualità, anche in formato planetario (ideale per i grandi formati e i rilegati) e di grande velocità in grado di procedere a una digitalizzazione massiva dei documenti per un output su pellicola (perforata e non) da 16/35 mm.

Scanner professionali per microfilm, l’alta fedeltà si fa comoda

Aziende, biblioteche, realtà pubbliche e private conoscono da tempo tutti i vantaggi della conservazione di documenti su un supporto d’altissima resa e bassi costi come il microfilm. All’incredibile longevità di questo tipo d’archivi, si possono sommare anche i vantaggi della gestione digitale di un archivio d’immagini grazie agli scanner professionali per microfilm.

Strumenti progettati ad hoc per preservare nell’output digitale l’altissima resa delle immagini microfilmate senza scendere a compromessi con la praticità e la velocità di conversione, gli scanner per microfilm sono l’alleato immancabile anche per donare nuove possibilità di fruizione ai documenti d’archivio e alle opere possedute dalle biblioteche.

Dalla sua lunga esperienza professionale nel settore della conservazione documentale e nel campo dei long term archive, Bucap si propone quale distributore di scanner per microfilm di altissima qualità di prestigiosi brand come: Zeuschel, Nextscan, e-Image Data.

Microfilm in bobina (da 16/35 mm), aperture card, pellicole microfiches e jackets, bianco e nero, toni di grigio e colore: gli scanner professionali per microfilm consigliati da Bucap sono in grado di soddisfare tutte le esigenze di acquisizione ottica dei microfilm.

La gestione documentale: il software di protocollo informatico

Un software professionale per la gestione documentale è un alleato immancabile di ogni azienda che mira all’efficienza gestionale e all’ottimizzazione del workflow documentale.

Se, da una parte, esiste una vasta offerta di software di gestione documentale freeware, è anche vero che il punto di forza di un programma gestionale professionale coniuga due esigenze fondamentali per l’amministrazione aziendale e per la dematerializzazione documentale nel nostro Paese: i parametri archivistici ed i requisiti normativi per la conservazione sostitutiva.

Affidarsi ad un software open source, infatti, può esporre le aziende ad alcuni rischi che attengono all’area della sicurezza e della decadenza d’interesse nello sviluppo. Inoltre, gli aggiornamenti dei software gratuiti non possono tenere il passo delle normative nazionali in ambito di conservazione documentale.

L’area progettazione Bucap ha sviluppato il software di gestione documentale PIUMA, un protocollo informatico costantemente aggiornato e che garantisce i massimi livelli funzionali e di efficienza nel workflow e nell’archiviazione documentale.

L’acquisizione ottica dei libri, la scelta dello scanner

L’acquisizione ottica di libri e documenti è un’operazione che non può essere gestita attraverso soluzioni fai-da-te. Soprattutto ove si stia parlando di libri di particolare valore (si pensi, ad esempio a libri antichi, facenti parte di un fondo archivistico) o documenti di speciale interesse.

La resa del file grafico di output dell’operazione di scansione deve poter garantire la massima qualità per rendere fruibili le informazioni in esso contenute. Per ottenere questo è necessario impiegare strumenti di alta precisione come gli scanner professionali specializzati nell’acquisizione ottica di libri e documenti rilegati.

Un esempio di questa tipologia di scanner professionali sono gli scanner a planetario grazie ai quali si può procedere alla scansione anche dei documenti più delicati, ottenendo il massimo risultati in fatto di qualità dell’immagine acquisita e di strumenti post-acquisizione, software dedicati al miglioramento della resa del file.

L’acquisizione ottica di documenti analogici rilegati non è un’esigenza ristretta ai fondi bibliotecari o archivistici e limitata a libri antichi. Per la conservazione sostitutiva dei libri contabili e degli altri documenti, le aziende devono contare su strumenti di qualità.

Tra i migliori prodotti dedicati alla scansione professionale dei libri, annoveriamo gli scanner Zeutschel distribuiti in Italia da Bucap.

Scanner a planetario per la digitalizzazione professionale

Tra la strumentazione professionale per l’acquisizione ottica, gli scanner a planetario permettono la digitalizzazione di molti formati di documento. Dall’A5 all’A0, questo tipo di scanner dà modo di lavorare con giornali, mappe o supporti dalle superfici particolarmente ostiche. La struttura degli scanner a planetario è , inoltre, particolarmente indicata per l’acquisizione ottica di libri e documenti rilegati,  anche qualora si tratti di rilegature di pregio o particolarmente deperibili.

La forza di questa tipologia di scanner, oltre a risiedere nei fattori strutturali (ottiche, illuminazione, piani d’appoggio fissi o basculanti), è insita nei software in dotazione, che permettono ottimizzazioni pre e post scansione al fine di massimizzare il layout grafico e la risoluzione delle immagini acquisite.

Nel catalogo prodotti hardware di Bucap sono presenti scanner a planetario Zeutschel marchio d’eccellenza del settore dell’acquisizione ottica. Gli altissimi livelli di prestazione sono supportati dal software Omniscan che permette di lavorare sulla rotazione dell’immagine acquisita, nonché sul livello di risoluzione desiderato.

Le dotazioni e le prestazioni dello scanner a planetario Zeutschel ne fanno un prodotto di alta gamma, che si colloca tra i più alti segmenti del comparto scanner professionali.

Con lo scanner, il microfilm diventa digitale

Gli archivi e i documenti affidati al microfilm garantiscono una longevità senza pari (500 anni in un ambiente con temperatura ed umidità controllata). Tale tipo di supporto ha anche i suoi vantaggi per ciò che riguarda la consultazione. Essendo un sistema analogico infatti, la disposizione dei dati è immediatamente comprensibile: l’unica apparecchiatura supplementare che è necessaria è una lente d’ingrandimento semplice. Ciò riduce la possibilità di obsolescenza del supporto, a differenza dei documenti digitali.

Ma, per ottenere il meglio da ogni tipologia di supporto, lo scanner per microfilm permette di acquisire in formato digitale le immagini dei documenti conservate su pellicole in diversi formati.

Grazie alla conversione in digitale dei microfilm, i documenti e gli archivi potranno essere, in poco tempo, disponibili per la gestione e la consultazione digitale. Elemento che permette una più ampia diffusione, condivisione e una migliore rintracciabilità del materiale conservato.

Per ottenere questi risultati, però, ci si dovrà avvalere di uno scanner professionale per microfilm che garantisca un livello elevato di risoluzione dell’immagine acquisita, per non vanificare questo peculiare aspetto degli archivi conservati per mezzo di bobine di microfilm.

Bucap è distributore di prodotti di alta qualità, dei marchi leader del settore come: Zeutschel, Nextscan ed E-Image data. Grazie a questi scanner professionali si potranno convertire in formato digitale microfilm in bobine da 16/35 mm, in microfiches e in aperture cards.

Accanto a ottiche di grande pregio, gli scanner per microfilm proposti da Bucap hanno in dotazione software professionali che contribuiscono a ottimizzare l’immagine acquisita e la produzione di Pdf di qualità, anche per la stampa.