Quali sono i requisiti da valutare per la scelta di un fornitore di servizi archivistici in outsourcing? Tale compito è molto delicato e chi deve fare questa scelta ha molte considerazioni importanti da non sottovalutare.

Innanzitutto il fornitore (o, quantomeno, i suoi tecnici) dovrà poter contare su uno storico di operatività nel settore archivistico e di gestione documentale. Spesso, le ditte che offrono servizi di outsourcing, oltre al proprio portfolio clienti, attestano la qualità del proprio operato attraverso certificazioni diffusamente riconosciute (ISO).

La flessibilità è uno dei fattori cruciali per la scelta di un buon partner. Grazie a tale qualità, infatti, si potrà far conto su un’offerta adattabile alle proprie particolari esigenze.

Il partner dovrà poter mettere al vostro servizio un numero di risorse adeguate e propriamente formate (esempio archivisti diplomati o tecnici informatici di livello adeguato). Così come le risorse umane, l’outsourcer dovrà poter contare anche su strumenti e infrastrutture tecnologiche di alto livello per poter usufruire di soluzioni all’avanguardia e sempre al passo con le normative di settore.

La scelta oculata del servizio di outsourcing archivistico è il punto di partenza per trovare un partner affidabile e per assicurare efficienza e longevità al vostro archivio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *