La conservazione delle e-mail

Abbiamo preso spunto da un interessante documento intitolato appunto “La conservazione delle email“, presentato durante la 6a Conferenza organizzativa degli archivi delle università italiane (ottobre 2009) e disponibile in calce al presente approfondimento.

Il documento del Prof. Silvio Salza, Professor of Computer Science, Dipartimento di Informatica e Sistemistica all’Università di Roma “La Sapienza”, attraverso un linguaggio chiaro ed esaustivo spiega un aspetto particolare della conservazione: la conservazione delle email, vantaggi e benefici.

Il primo dato da sottolineare è che una vera e propria rivoluzione negli archivi si è avuta proprio con l’arrivo e anzi potremmo dire, la “preponderanza” delle email rispetto ai documenti cartacei.
In tal senso anche la scienza archivistica ha dovuto “fare i conti” con questa nuova necessità: archiviare le email.

Si pensi, infatti, agli allegati delle email, veri e propri documenti digitalizzati che posso avere un valore in termini legali e fiscali se associati alla firma digitale.

Il documento preso in esame continua con i numerosi vantaggi e benefici dell’archiviazione delle e-mail e la procedura di “cattura” di informazioni, dati e metadati.
Oltre agli scenari di conservazioni ipotizzabili per le email, vi è anche un paragrafo dedicato alla privacy.

La conservazione delle email – Prof. Silvio Salza (formato PDF) 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *