Conservazione digitale: il rapporto di versamento