Il progetto FDRM, acronimo di “Flussi documentali della Regione Marche” ha come protagonista principale la gestione elettronica dei flussi documentali, in un’ottica di ottimizzazione sia all’interno degli Enti pubblici sia tra la PA e i cittadini, come, appunto strumento di E-Government.
Nell’articolo di approfondimento intitolato Gestione documenti ed E-government abbiamo affrontato il rapporto che intercorre tra la gestione dei documenti e i servizi di E-Government, in questo contesto vi portiamo a conoscenza di un importante progetto, , il progetto della Regione Marche FDRM appunto, che ha implementato una gestione elettronica dei documenti.

i-e767609b2cafa284d98de153739c6eb9-FDRM.gif

Obiettivo di tale progetto è non solo quello di adeguare la gestione dei flussi documentali alle disposizioni di legge ma anche e soprattutto quello di, così come si legge testualmente nel sito ufficiale “..di sostituire lo scambio di documenti cartacei con lo scambio di documenti informatici, attraverso un sistema di posta elettronica certificata“.

Al seguente link di approfondimento FDRM: flussi documentali della rete telematica della regione marche è possibile prendere visione del documento e dell’indice, del quale si segnalano argomenti quali: servizi al cittadino, conservazione dei documenti informatici e posta certificata.

Link di approfondimento
Workflow documenti 
L’affidabilità nella gestione dei flussi documentali 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *