Portare i vostri documenti, cartacei o digitali che siano, in un archivio digitale può sembrare un’operazione piuttosto semplice. Basta scansionare i fogli e procedere alla masterizzazione dei documenti su un supporto di memorizzazione di tipo ottico (CD, DVD o hard disk). Con tutto il parlarne che se ne fa in giro, si potrebbe anche pensare di affidare il tutto a un sistema gratuito di cloud sourcing.

In realtà, queste sono soluzioni che espongono a diversi rischi, primo fra tutti, quello di non riuscire agevolmente a ritrovare o ad accedere ai vostri preziosi documenti. Questo può essere dovuto al fatto che la digitalizzazione e la masterizzazione dell’archivio siano state effettuate con tecniche e su supporti destinati a non essere più fruibili nel medio/lungo periodo. Ma c’è anche un altro ostacolo: i documenti masterizzati formano un archivio; e un archivio disorganizzato è un archivio inutilizzabile.

Sicurezza delle informazioni nel tempo ed efficienza nel reperimento dei documenti: questi sono i due elementi che richiedono, per le operazioni di digitalizzazione e di masterizzazione dei documenti e degli archivi, il know how di esperti del settore.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *