La recente pubblicazione delle Regole tecniche sui sistemi di conservazione documentale informatica (secondo quanto indicato dal CAD), entrate da poco in vigore, è stata seguita da una circolare con la quale l’AgID ha definito il nuovo iter e le nuove modalità d’inoltro delle candidature da parte degli aspiranti conservatori accreditati.

Le nuove regole della Circolare n° 65 del 10 aprile 2014 vanno a sostituire quelle finora vigenti, indicate dalla vecchia Circolare DigitPA n° 59 del 29 dicembre 2011.

Secondo quanto indicato nella Circolare n° 65/2014, le procedure non riguardano solo i nuovi  conservatori che aspirano all’accreditamento, ma anche i conservatori che abbiano già inoltrato la domanda. Entro 180 giorni dalla pubblicazione in GU della Circolare essi dovranno perfezionare la loro domanda, integrandola con le specifiche richieste dal nuovo documento.

La procedura di accreditamento è necessaria per tutte quelle realtà, pubbliche o private, che vogliano fornire il servizio di conservazione sostitutiva alle PA.

Le realtà pubbliche e private che supereranno la fase istruttoria verranno iscritte nell’elenco dei conservatori accreditati (nel quale è indicato anche lo stato di accreditamento come: attivo o revocato).

Bucap è tra i conservatori accreditati AgID attivi.