1

Tutti i perché della conservazione sostitutiva in outsourcing

I vantaggi della conservazione sostitutiva e della dematerializzazione dei documenti in generale sono evidenti e sono stati affrontati in varie occasioni. Ma, perché un’azienda dovrebbe ricorrere ai servizi di conservazione sostitutiva in outsourcing?

Affidare all’esterno questo tipo di servizio risulta particolarmente vantaggioso per il fatto che la conservazione sostitutiva richiede tecnologie e know-how in continua evoluzione. Questo, per un’azienda il cui core business non sia strettamente legato all’archivistica digitale, significa un continuo investimento per adeguare prassi, strumenti e lavoro. Il risultato della gestione interna della conservazione sostitutiva è la distrazione di fondi (a volte anche ingenti) dal business principale dell’attività, verso una funzione amministrativa di secondaria importanza.

La conservazione sostitutiva in outsourcing permette, inoltre, di fruire di competenze e tecnologie altamente specializzate e continuamente aggiornate nel campo dell’archiviazione, della digitalizzazione e dell’automazione dei processi. Così come aggiornate saranno le prassi dettate dalla norma, affinché le procedure di conservazione possano garantire il rispetto della legge.

Infine, dunque, affidare il servizio di conservazione sostitutiva in outsourcing ad operatori qualificati, come la Bucap, significa beneficiare del miglior servizio disponibile avendo sempre un costo fisso, controllabile e sempre nel massimo rispetto dei parametri normativi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *