Definizione di protocollo informatico

Il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa (DPR 445/2000, art.1) così definisce il sistema di gestione informatica dei documenti:
l’insieme delle risorse di calcolo, degli apparati, delle reti di comunicazione e delle procedure informatiche utilizzati dalle amministrazioni per la gestione dei documenti“;
  e con segnatura di protocollo: “l’apposizione o l’associazione, all’originale del documento, in forma permanente e non modificabile delle informazioni riguardanti il documento stesso“.
Pertanto è possibile dire che il protocollo informatico si colloca all’interno del sistema di gestione informatica dei documenti come uno degli elementi fondamentali per una gestione trasparente e funzionale della pubblica amministrazione.

Protocollo informatico: cosa dice la legge

Secondo quanto riportato dal CNIPA, sono due i riferimenti di legge ai quali è necessario attenersi in materia di protocollo informatico:

  • DPR 445/2000
  • Regolamento attuativo DPCM 31/10/2000.

L’articolo 2 del DPR illustra in modo ancora più specifico “l’oggetto” disciplinato ovvero: formazione, rilascio, tenuta e conservazione, gestione, trasmissione di atti e documenti da parte di organi della pubblica amministrazione.
Oltre a riportare, nel capitolo II, le norme relative a firma digitale e documenti informatici.

Argomento correlato: Gestione Sistemi workflow

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *