1

La sicurezza nella gestione documentale e il BYOD

L’acronimo BYOD è sempre più di moda nelle grandi e nelle piccole aziende. Per esteso si legge Bring Your Own Device e il suo significato ha dirette implicazioni sulla sicurezza nella gestione documentale aziendale.

La tendenza di BYOD è quella di far utilizzare ai dipendenti strumenti tecnologici privati per il management di informazioni, documenti e comunicazioni dell’azienda. Trend il cui andamento ha subito un’impennata a seguito della diffusione di dispositivi informatici mobili provvisti di connettività (come smartphone o tablet).

La gestione documentale esce dai confini fisici dell’impresa, creando nuove architetture di workflow che spesso sfuggono ai consueti controlli di sicurezza. Per tale motivo, la diffusione della pratica del BYOD richiede una nuova valutazione dei flussi documentali e dei sistemi di gestione dei documenti, per continuare a garantire un buon livello di sicurezza del patrimonio informativo aziendale. In ciò, i protocolli informatici complessi sono la soluzione ideale per mantenere una tracciabilità dei singoli documenti e modulare la possibilità d’accesso alle informazioni vitali per le strategie di business e per la vita dell’impresa.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *