In qualità di socio ente amico, Bucap ha sottoscritto l’associazione all’AIB, l’Associazione Italiana Biblioteche, per assicurare un apporto professionale alla promozione della rete dei servizi bibliotecari del nostro Paese.

L’AIB, che aderisce all’IFLA (International Federation of Library Associations and Institutions), persegue le seguenti finalità:

– svolgere il ruolo di rappresentanza professionale in ogni ambito culturale, scientifico, tecnico, giuridico e legislativo, per tutto quanto può concernere l’esercizio della professione bibliotecaria e l’organizzazione dei servizi bibliotecari e di documentazione;

– affermare, accrescere e tutelare la dignità e la specificità professionale del bibliotecario;

– promuovere, sostenere e sviluppare ogni azione utile a garantire una qualificata formazione professionale;

– fornire ai propri associati supporti scientifici e tecnici per la formazione continua;

promuovere i principi deontologici della professione e curarne il rispetto;

– contribuire in ogni sede agli orientamenti ed alle scelte di politica bibliotecaria e in materia di proprietà intellettuale e accesso all’informazione;

– promuovere l’organizzazione e lo sviluppo in Italia delle biblioteche e di un servizio bibliotecario che tenga in considerazione le esigenze dei cittadini.

Per il raggiungimento delle finalità sopra indicate, l’AIB ricerca e promuove confronti e collegamenti con le forze sociali, culturali, politiche, sindacali, economiche, imprenditoriali, nonché dell’istruzione e della ricerca e coopera con altre associazioni bibliotecarie europee e con organismi comunitari e internazionali.

Da giugno 2013, la decennale esperienza al servizio della conservazione e gestione documentale di Bucap diventa patrimonio dei soci AIB e ricchezza di tutto il sistema di biblioteche del territorio italiano.

Il supporto all’Associazione è anche un supporto al consolidamento di un punto di riferimento per un settore strategico della cultura,  soprattutto in un momento così delicato, che vede le biblioteche affrontare le sfide della contemporaneità e l’introduzione di logiche e strumenti di conservazione digitale di lungo periodo.

Con l’ingresso tra i soci AIB, Bucap conferma e rinnova l’impegno e la passione per la conservazione sia fisica sia digitale del patrimonio bibliotecario italiano.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *