In un periodo economico come quello di oggi, affidarsi ad un servizio di archiviazione ottica di documenti in outsourcing può rappresentare per un’azienda una fonte di risparmio notevole. Questo è tanto vero quanto spesso poco praticato dalle aziende italiane che per puntare al risparmio si sono affidate, e continuano ad affidarsi, al taglio dei costi commerciali e degli acquisti.

Tagliare i costi dei processi interni affidandosi a aziende in outsourcing per la gestione documentale, per esempio, è una scelta che permetterebbe agli enti pubblici e privati di godere di un risparmio notevole che non andrebbe a intaccare il core business dell’ente stesso. Come detto in apertura, l’archiviazione ottica di documenti può essere considerato un servizio in grado di garantire un risparmio sicuro sulla gestione dell’archivio documentale.

Le aziende che si occupano della gestione di archivi documentali, della dematerializzazione e della smaterializzazione dei documenti sono in grado di garantire ai propri clienti la trasformazione del proprio archivio documentale in ottico o digitale, permettendogli di abbattere, in seguito, i costi di gestione. Se quindi da una parte questo processo permette di risparmiare moltissimo in termini di tempo-lavoro e di risorse normalmente impiegate nella gestione documentale dell’archivio, dall’altra snellisce e alleggerisce la gestione stessa dei processi interni.

Inoltre, il processo è garantito dalla delibera CNIPA del 2004 che permette alle aziende di avvalersi di un soggetto terzo per la gestione dei processi di conservazione sostitutiva e archiviazione ottica di documenti.

Ecco, quindi, un modo efficiente e conveniente per risparmiare sui costi aziendali senza intaccare le risorse preposte allo sviluppo del proprio business.

Approfondimenti
Archiviazione ottica

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *