Da una ricerca effettuata da Net Consulting è emerso che le imprese fiorentine sono in testa alla lista delle aziende che hanno puntato maggiormente su digitalizzazione e dematerializzazione per affrontare le sfide del prossimo futuro.

Il sondaggio effettuato tra i responsabili delle aziende italiane ha portato alla luce un’ampia propensione ad affidarsi a tecnologie che permettono un’ottimizzazione dei processi produttivi e amministrativi, un abbattimento dei costi, un migliore rapporto con i fornitori e un miglioramento dei servizi offerti alla clientela. In una parola: competitività.

La prospettiva di un investimento nella digitalizzazione e nella dematerializzazione dei processi e dei sistemi informativi aziendali, come si sottolinea nella web survey di Net Consulting, non è scontata, soprattutto in una situazione congiunturale nella quale si trovano le aziende italiane. Questo perché, spesso, nella valutazione di un investimento di questo genere, non si tiene conto del grande potenziale di abbattimento dei cosiddetti “costi nascosti”, fattore essenziale per far guadagnare alle aziende nuova vitalità anche in tempi di crisi.

Dall’esempio degli imprenditori fiorentini si legge un nuovo approccio all’azienda. Una visione di un’azienda digitale, dematerializzata ed efficiente.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *