Un grande archivio cartaceo può rapidamente diventare un archivio dematerializzato a norma di legge e accedere a tutti i vantaggi della conservazione sostitutiva. Il passaggio fondamentale è l’archiviazione ottica. Attraverso strumentazione professionale e accurati sistemi di verifica, un servizio di archiviazione ottica può acquisire i documenti cartacei attraverso scansione (anche di grandi quantità di documenti), verifica della qualità dell’immagine ottenuta, schedatura e indicizzazione dei documenti digitalizzati. Questo, però, secondo la normativa, ancora non basta per ottenere un archivio in regola per la conservazione sostitutiva.

Ciò che manca è l’apposizione di una firma digitale sul singolo documento e l’apposizione di una firma digitale e una marca temporale su tutto il lotto di archiviazione. Il tutto potrà essere comodamente affidato a un supporto ottico (CD e DVD), in modo da ridurre notevolmente l’impegno di spazio dedicato alla conservazione.

Il servizio di conservazione sostitutiva BUCAP offre la presa in carico della redazione del Manuale di Conservazione e del ruolo di Responsabile della Conservazione in modo da sgravare i responsabili dell’archivio aziendale di ogni aspetto legato alle operazioni di archiviazione ottica secondo le norme che regolano i principi della conservazione sostitutiva.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *