La gestione integrata dei processi amministrativi è uno degli obiettivi fondamentali per tutte quelle aziende in fase di reengineering dei processi. Ciò permette, infatti, di abbattere i costi di un ambito produttivo a basso valore aggiunto che, spesso, toglie preziose risorse al core-business dell’impresa.

Tale gestione integrata dei processi amministrativi prevede l’automazione dei workflow documentali e delle informazioni che interessano i flussi interni all’azienda, così come gli scambi di documenti e comunicazioni con l’estero.

Tutto ciò è possibile solo grazie alla dematerializzazione dei flussi documentali che può far accedere l’azienda, grazie all’automazione dei processi, a una serie di vantaggi competitivi quali la riduzione dei costi di gestione amministrativa, nonché l’abbattimento di tre fattori di rischio presenti nella gestione classica dei processi amministrativi: i ritardi negli invii di documentazione e di condivisione delle informazioni, lo smarrimento e il deterioramento dei documenti cartacei, l’errore umano nella trascrizione delle informazioni da cartaceo a informatico.

Per tale motivo, le aziende interessate alla gestione integrata e all’automazione dei processi amministrativi troveranno, nella dematerializzazione documentale, un valido alleato.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *