Gli operatori del mondo della dematerializzazione e della gestione documentale si sono incontrati lo scorso 26 e 27 ottobre a Roma, in occasione del 5° DIG.Eat.

Tra gli argomenti di confronto, i temi caldi del settore: le nuove regole tecniche condivise per la dematerializzazione documentale, le linee guida per la dematerializzazione dei documenti clinici e, nell’ambito della conservazione, le risorse e i limiti del Cloud computing.

L’ANORC, associazione di settore, nonché organizzatrice dell’evento, ha dato vita a un nuovo organismo interno: l’ABIRT (l’Advisory Board Italiano dei Responsabili del Trattamento), segnale di una sensibilità degli operatori nei confronti della sicurezza della privacy. Attenzione necessaria, soprattutto nel momento in cui la Pubblica Amministrazione preme sull’acceleratore della dematerializzazione diffusa dei rapporti con il cittadino, anche in settori dove la tutela dei dati sensibili è un elemento fondamentale (cartella clinica elettronica).

Al centro del 5° appuntamento DIG.Eat: le linee guida alle Regole Tecniche CNIPA. Il confronto tra responsabili di realtà pubbliche e private ha dato modo di condividere i principi fondamentali per la creazione delle nuove regole tecniche della dematerializzazione documentale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *