Meno carta = + digitalizzazione

Meno carta più Intranet, così si intitola il paragrafo del comunicato che riassume i principali argomenti contenuti nel 6° Rapporto sulle Intranet delle Banche realizzato da ABI Lab, il centro di Ricerca e Sviluppo delle Tecnologie per la banca dell’ABI, in collaborazione con la School of Management del Politecnico di Milano.

Oltre all’aspetto prettamente legato alla digitalizzazione dei documenti in ambito bancario, il Rapporto pone particolare accento anche all’utilizzo di strumenti di comunicazione quali blog, wiki e intranet sui quali la maggior parte delle banche ha deciso di investire di più per il prossimo anno.

In special modo, si legge che, in riferimento agli strumenti per la gestione dei documenti digitali le infrastrutture per gestire contenuti e documenti all’interno e all’esterno dell’organizzazione ottimizzandone accuratezza, accessibilità e integrità … favoriscono lo scambio di idee e il coinvolgimento nelle community allargate anche al di fuori dell’organizzazione“.

Le intranet sono “archivi” di documenti digitalizzati e pertanto apportano notevoli vantaggi per tutta la gestione dei documenti bancari come norme, moduli, comunicati e tutti quei documenti che per loro natura vengono quotidianamente e più volte al giorno visionati e stampati dal personale delle banche.

Si legge, infatti, ” In linea con l’impegno del settore bancario a promuovere flussi e processi digitalizzati in un ottica sempre più paperless, le intranet rappresentano sempre più spesso anche una valida alternativa – efficiente e a “portata di mouse” – agli archivi di carta…“.

Gestione documentale nella banca

Per sottolineare l’importanza della digitalizzazione dei documenti nelle banche, basta far riferimento ad un altro Rapporto dell’Associazione Bancaria Italiana (febbraio 2009) intitolato, appunto, Gestione documentale nella banca.
Il Rapporto mette in luce come con i 5,7 miliardi di fogli l’anno prodotti dalla banche per comunicare con clienti e dipendenti equivalgano a ben 4 volte la superficie di Parigi.

Anche questo Rapporto mette subito in luce, sin dalle primissime righe, i vantaggi della  digitalizzazione dei documenti, quali l’efficienza degli istituti e la possibilità di contribuire a rendere maggiormente eco-sostenibile la gestione documentale.
Il documento termina con le parole del Direttore centrale ABI, Santececca: “Digitalizzare documenti e procedure con l’obiettivo di rendere più efficiente la gestione documentale per i principali settori produttivi pubblici e privati del Paese significa migliorare i processi operativi riducendo i costi.
In questa direzione, ora che le tecnologie sono consolidate e il quadro normativo è completo, la nascita di una banca senza carta è un obiettivo sempre più a portata di mano
“.

Comunicati stampa dell’ABI citati nell’articolo:

Argomenti correlati

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *