La digitalizzazione e la dematerializzazione nella Pubblica Amministrazione è una tematica della quale, sempre più spesso, si sente parlare e se ne legge su giornali o testi dedicati.

L’importanza della digitalizzazione dei documenti negli Uffici Pubblici è da ricercarsi in diversi fattori legati, tutti, alla medesima necessità: rendere la P.A. più snella ed efficiente.

Il primo comune italiano a far parlare di sé, di recente, su siti internet e giornali online è il Comune di Milano e il servizio offerto dallo stesso ente: certificati anagrafici online e gratis per tutti i residenti.

La differenza rispetto a quanto è avvenuto in altre città che si sono adoperate al fine di adottare sistemi di dematerializzazione tramite la PEC e servizi e-government per i cittadini, è che nel caso del capoluogo lombardo basta un semplice click (il click per effettuare il download) per scaricare, da casa, proprio la documentazione necessaria.

Grazie, quindi, ad un pin associato al codice della cartella esattoriale della Tarsu, il cittadino milanese potrà scaricare un “semplice” documento in formato PDF contenente firma digitale e timbro del sindaco.

Dematerializzazione nelle città italiane

Molti sono gli interessanti interventi implementati dagli Uffici della Pubblica Amministrazione al fine di dematerializzare e digitalizzare i documenti, e in questa sede si desidera elencarvi solo alcuni (i più recenti) comuni italiani che hanno “sposato” la dematerializzazione:

  • Comune di Pisa: “consente la consultazione dei documenti originali informatici sottoscritti con firma digitale“;
  • Comunità Montana del Casentino e il Casentino
  • Comune di Bitonto con il progetto “Dematerializzazione dei documenti cartacei nelle P.A., un valido esempio: il protocollo informatico
  • Quindici Comuni irpini

Link correlati
Dematerializzazione, PEC e altri strumenti: il parere degli operatori

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *