Con il via alla cartella clinica digitale, il sistema sanitario italiano si confronta con gli inevitabili temi caldi della conservazione  e gestione documentale digitale. Per tale motivo, ANORC, Aisis e Clusit hanno presentato le linee guida sulla cartella clinica elettronica: un documento fondamentale per condurre le amministrazioni sanitarie in un percorso privo di errori, che potrebbero mettere a repentaglio la privacy del cittadino e la qualità del servizio offerto in un settore così delicato come quello della sanità.

Le tre associazioni sono coinvolte nell’operazione più importante e delicata che riguarda il traghettamento del sistema sanitario nazionale verso la completa dematerializzazione. Nelle linee guida sulla cartella clinica elettronica, l’ANORC ha apportato il proprio contributo a nome delle principali realtà italiane specializzate nella conservazione digitale; l’Asis ha concorso quale associazione degli esperti di ICT nella sanità e il Clusit quale portavoce dei tecnici per la sicurezza informatica. Esse rappresentano, dunque, i tre elementi focali dello sviluppo di un sistema di cartelle cliniche digitali e di fascicoli sanitari elettronici che, a breve, cambieranno la vita di ciascun cittadino.

Le linee guida sono lì a indicare la via affinché questo cambiamento avvenga nel migliore dei modi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *