Ricercando fra le norme per la protocollazione vi sarà sicuramente capitato di imbattervi nella doppia valenza tra protocollazione a norme AIPA o CNIPA. In cosa differiscono quindi le due norme? Sono inclusive esclusive? Quali seguire? In realtà non esiste una risposta a queste domande, perché AIPA e CNIPA anche se non sono la stessa cosa, sono l’una il passato dell’altra. Infatti AIPA o Autorità per l’informatica nella Pubblica Amministrazione era l’ente che oggi con il nome di CNIPA (Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione) gestisce la normativa in materia di archiviazione elettronica dei documenti. Nessuna differenza quindi se non tra acronimi. Le norme cui sono soggette le protocollazioni sono, quindi, sia AIPA che CNIPA e non comportano alcuna differenza ne implicano alcuna scelta da parte dei gestori dei processi.

Siano AIPA o CNIPA, tuttavia, è molto importante rispettare queste norme in merito alla protocollazione dei documenti digitali. La loro osservanza permette a coloro che devono implementare tali attività di accedere ad un rapporto con la pubblica amministrazione votato all’efficienza, alla trasparenza e all’economicità. Tutto di guadagnato quindi per le aziende virtuose che decidano di affidarsi a tali regole. Se poi nutrite qualche dubbio sulla capacità delle vostre risorse interne di poter prestare attenzione a tutto ciò che riguarda le normative suddette, aziende di outsourcing specializzate nella fornitura di servizi di archiviazione e protocollazione come Bucap saranno in grado di garantirvi il massimo rispetto e il massimo dell’efficienza nel servizio.

Approfondimenti
Protocollazione norme AIPA e CNIPA

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *