Il decreto semplificazioni (Dl 5/2012) ha individuato una nuova scadenza per la presentazione di un indirizzo di posta elettronica certificata (Pec) da parte delle aziende al Registro delle Imprese.

La scorsa scadenza del 29 novembre 2011 era stata prorogata per permettere alle aziende di avere i tempi tecnici di ottenere la Pec dai certificatori accreditati, subissati di domande.

L’onere di messa in regola sotto il punto di vista della Pec sussiste per le aziende già costituite; mentre per le nuove aziende esiste l’obbligo di presentare un indirizzo di posta elettronica certificata già all’atto di nascita dell’impresa, alla prima iscrizione al registro.

L’art. 37 del Dl 5/2012 è esclusivamente dedicato alla “Comunicazione dell’indirizzo di posta elettronica certificata al registro delle imprese” e indica la nuova scadenza del 30 giugno 2012.

Non a caso tale provvedimento è stato inserito nel decreto semplificazioni.

La diffusione della Pec tra le aziende, infatti, agevolerà e snellirà le comunicazioni burocratiche e amministrative tra PA e imprese, abbattendo i costi e i tempi delle comunicazioni cartacee.

La scadenza del 30 giugno per la comunicazione dell’indirizzo Pec al registro delle imprese rappresenta, dunque, un ulteriore passo verso la dematerializzazione documentale del sistema Italia.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *