Quando ci si appresta a effettuare operazioni di digitalizzazione di documenti importanti, soprattutto quando il volume di lavoro è imponente, è bene sapere che non si tratta di un’operazione che può essere effettuata in modo amatoriale.

La digitalizzazione fai-da-te, infatti, può incorrere in diverse inefficienze che potrebbero compromettere la qualità del documento o la fruibilità successiva.

Dalla strumentazione hardware per la trasposizione in digitale, agli strumenti software per editare e ottimizzare il documento, alla scelta dei formati e del naming appropriato per l’archiviazione e la successiva fruizione.

Soprattutto nel caso in cui la documentazione oggetto della digitalizzazione abbia formati particolari o i supporti analogici richiedano trattamenti particolari, la scelta degli strumenti hardware e software potrebbe risultare particolarmente onerosa.

Per questo in molti, nel caso di digitalizzazione di documenti importanti, di archivi storici o d’interesse rilevante, affidano l’operazione a professionisti nel campo della digitalizzazione e della conservazione dei documenti per evitare spiacevoli sorprese.

Leggi gli approfondimenti

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *