La digitalizzazione delle ricette mediche, insieme alla già citata digitalizzazione delle cartelle cliniche risponde all’esigenza di snellire l’iter burocratico che spesso costringe i cittadini/pazienti a lunghe file presso gli sportelli delle Asl di competenza o in farmacia.

Il procedimento di digitalizzazione dei documenti cartacei presenta, in generale, numerosi vantaggi, gli stessi vantaggi sono palesemente intuibili se immaginiamo la digitalizzazione applicata alla documentazione cartacea inerente il settore medico.

Non solo.
Quel che fino a pochi anni fa potevamo solo immaginare, oggi sta diventando realtà.

Proprio nei primi mesi del 2010, infatti, è stato avviato, in via sperimentale, un progetto molto interessante di ricetta digitale, elettronica nella Regione Piemonte grazie ad un lavoro di gruppo tra medico, Ministero della Salute e farmacista.
Sostanzialmente il progetto prevede che il medico possa inviare al Ministero della Salute le ricette e il farmacista, collegandosi al sito del Ministero mediante un accesso riservato, possa verificare le stesse.

La digitalizzazione delle ricette mediche porta con sé un quesito fondamentale, ovvero quale sicurezza per la privacy?
Tuttavia anche questa problematica appare essere stata risolta e in ogni caso sarà lo stesso progetto pilota a determinare eventuali risoluzioni.

Link utili:
Comunicato stampa del Ministero della Salute (PDF)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *