Dopo la loro fondazione in occasione del DIG.Eat 2013 e la diffusione dei 14 principi chiave del Manifesto, gli Stati generali della Memoria digitale compiono un ulteriore e fondamentale passo per il consolidamento di una realtà chiave nel panorama della gestione documentale digitale del nostro Paese: il varo online del sito internet ufficiale.

Così come gli Stati generali, anche il sito vuole essere punto di riferimento per professionisti di aziende e PA, di tecnici, esperti ed appassionati che si muovono attorno al mondo della gestione documentale e dell’archiviazione (soprattutto di lungo periodo): definire e promuovere la diffusione delle buone prassi, analizzare i casi d’eccellenza, monitorare la normativa di riferimento.

Il sito internet degli Stati generali della Memoria digitale diventa lo strumento più immediato per entrare in contatto con il lavoro della realtà promossa da ANORC e con il settore di riferimento, gli eventi e gli aggiornamenti rilevanti.

L’Agenda Digitale italiana ( ADI ) e l’Osservatorio e-Government – promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, grazie agli Stati generali della Memoria digitale ed al loro  sito internet, possono contare su un valido pilastro le cui fondamenta sono consolidate dall’esperienza e dal lavoro quotidiano di esperti del settore della digitalizzazione e dell’archiviazione documentale dematerializzata.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *