La fatturazione elettronica nei rapporti con la PA ha il suo regolamento. Con la circolare n° 37 del 4 novembre 2013, la Ragioneria generale dello Stato ha dato attuazione al Regolamento in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica nell’ambito delle PA, entrato in vigore il 6 giugno 2013.

La circolare ha lo scopo di fornire le linee guida per intraprendere le prime fasi propedeutiche all’entrata a regime del sistema di fatturazione elettronica nei rapporti tra PA e fornitori introdotto dalla legge 24 dicembre 2007, n° 244.

Come previsto dal Regolamento, la fattura elettronica sarà trasmessa alle Amministrazioni attraverso il Sistema di Interscambio, gestito dall’Agenzia delle Entrate. Detto Sistema verrà reso disponibile alle Amministrazioni e ai fornitori dal 6 dicembre 2013.

Un ruolo centrale nelle procedure di gestione della fatturazione elettronica verrà svolto dal sistema SICOGE, il sistema per la gestione integrata della contabilità economica e finanziaria in uso in tutte le Amministrazioni centrali dello Stato (Ministeri). Tale sistema verrà dotato di nuove funzionalità che permetteranno il rispetto degli obblighi legati alla ricezione e conservazione delle fatture elettroniche, nonchè alla gestione dei rapporti con il Sistema di Interscambio. Il SICOGE, così integrato, sarà operativo, per i Ministeri, a partire dal 4 febbraio 2014.

In attesa che le singole PA si allineino sulle procedure d’avvio della fase operativa, la circolare della Ragioneria ha ribadito la scadenza del 6 giugno 2014 a partire dalla quale non verranno più accettate le fatture in formato cartaceo.