I limiti di molti sistemi di fatturazione elettronica risiedono nella scarsa adattabilità ai workflow e alle logiche interne aziendali. L’introduzione di tali sistemi in una realtà già avviata comporta un vero e proprio trauma organizzativo e operativo. Il rischio delle ripercussioni che tale trauma può avere sul core business aziendale è ciò che blocca maggiormente imprese e imprenditori sulla strada per la dematerializzazione e la digitalizzazione delle proprie funzioni amministrative.

Il primo requisito di un sistema di fatturazione elettronica che possa assicurare un passaggio morbido e senza traumi dalla fatturazione cartacea al digitale è la flessibilità. Tale è la caratteristica della suite DocPA Invoice: una soluzione web-based al servizio dell’azienda che si pone l’obiettivo di dematerializzare l’intero ciclo di vita (attivo e passivo) della fattura, dall’emissione alla trasmissione, fino ad arrivare alla conservazione sostitutiva, tramite apposizione di firma digitale e marca temporale.

Oltre alla preziosa caratteristica della flessibilità nell’adattamento ai processi aziendali già esistenti, il sistema di fatturazione elettronica DocPA Invoice garantisce, altresì, una flessibilità altrettanto utile nella gestione del sistema di spedizione e ricezione delle fatture: è previsto, infatti, un sistema multicanale che contempla, tra l’altro, il semplice invio tramite PEC.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *