Cos’è una fattura elettronica? Ad oggi può essere una domanda fuori luogo. Questa tipologia di documento è oramai piuttosto diffusa. Ma, cosa intende la norma per fattura elettronica?

Da questo punto di vista la questione è più interessante. La normativa europea sull’e-invoice ha costretto a variare, anche nel nostro ordinamento l’accezione di questa fattura . L’ultimo intervento è, sicuramente, uno dei più significativi per la diffusione di questo strumento. L’articolo 217 della Direttiva 45/2010/UE, recepita in parte dalla Legge di stabilità, definisce fattura elettronica qualsiasi fattura sia stata emessa e ricevuta in qualunque formato elettronico.

Una distinzione netta tra fattura elettronica e fattura digitale, dove una precedente definizione lasciava spazio ad ambiguità. Nella precedente direttiva 2006/112/CE, infatti, si dava una definizione di fattura elettronica, che legava il documento così definito al tipo di trasmissione o messa a disposizione per via elettronica.

Secondo il più recente orientamento del legislatore europeo non sembra, dunque, essere importante il supporto nativo della fattura elettronica (che potrà essere sia cartaceo che digitale), quanto, piuttosto, il tipo di supporto scambiato.

Oltre le definizioni, rimane la certezza che un sistema di fatturazione elettronica professionale può fornire un supporto all’efficienza amministrativa dell’impresa, che non dovrà preoccuparsi di mantenere le proprie fatture al passo con le normative internazionali e del nostro Paese.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *