Si sente sempre più spesso parlare di fattura elettronica quale risorsa per l’accelerazione della crescita del nostro Paese. Ma, gli imprenditori che si trovano davanti alla scelta se mantenere la fatturazione classica o passare alla fatturazione elettronica, percepiscono la svolta come un passo epocale e ne vogliono comprendere a fondo tutti i vantaggi legati al cambiamento di regime di fatturazione.

La Bucap vuole aiutare questi imprenditori elencando i sei benefici principali e direttamente legati all’implementazione di sistemi di fattura elettronica.

  1. Risparmio dei costi di cancelleria – soprattutto nel caso di grandi volumi di fatturazione, l’incidenza del risparmio sui costi, quali quelli affrontati per l’approvvigionamento di carta, buste, francobolli e toner per le stampanti, può divenire un elemento rilevante sul bilancio dell’impresa;
  2. Riduzione di tempo – i workflow per la gestione delle fatture elettroniche permettono l’abbattimento dei tempi che l’impresa impiega per l’archiviazione e la gestione delle fatture cartacee grazie a flussi automatizzati dei documenti;
  3. Riqualificazione delle risorse impiegate – come conseguenza diretta del punto precedente, l’azienda avrà a disposizione più risorse umane che potranno essere impiegate in funzioni più vicine al core business dell’impresa;
  4. Ottimizzazione dei flussi di cassa – grazie alla gestione di pagamenti e incassi in formato elettronico;
  5. Abbattimento di dispute e controversie dovute a errori di fatturazione – la compilazione automatica in base agli ordini e al database digitali di clienti e fornitori, sia le fatture del ciclo attivo che quelle del ciclo passivo saranno epurate da qualsiasi errore umano e nel rispetto degli accordi con i clienti e dei dettami normativi;

Conservazione sostitutiva – tra i vantaggi diretti dell’introduzione della fattura elettronica vi è quello di poter integrare il sistema di fatturazione con sistemi di conservazione sostitutiva dematerializzata e a norma di legge.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *