La diffusione della prassi di fatturazione elettronica può aprire la strada a un scenario che vede protagoniste aziende, banche e PA. A tale modello del prossimo futuro è stato dato il nome di Financial Value Chain ed è il nuovo campo di ricerca dell’Osservatorio Fatturazione Elettronica e Dematerializzazione della School of Management del Politecnico di Milano.

Grazie all’automazione dei processi di pagamento e alla standardizzazione di iter e formati nello scambio di documentazione digitale, si arriverà alla perfetta integrazione dei processi inerenti il ciclo commerciale e quelli legati al ciclo finanziario.

Rapidità e migliori condizioni nell’accesso al credito, ottimizzazione dei processi di gestione della liquidità, semplificazione della contabilità: il tutto avverrà in virtù dell’aumentata trasparenza degli scambi economici all’interno del tessuto aziendale e tra aziende e PA, elemento che caratterizza la fatturazione elettronica.

La previsione della realizzazione dell’armonizzazione dei sistemi di pagamento europei con l’Area unica dei pagamenti (SEPA), la fatturazione elettronica, e con essa la Financial Value Chain, assume un ruolo centrale nell’abbattimento delle più ostiche barriere del business internazionale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *