Come l’obsoleta fattura cartacea, la fattura elettronica deve mantenere gli elementi fondamentali per l’identificazione dei soggetti implicati nella transazione, per la definizione della tipologia di beni o servizi scambiati e il valore monetario dell’operazione.

Nello specifico, la fattura elettronica dovrà contenere le seguenti informazioni:

  • Identificazione dell’emittente: denominazione, ragione sociale, partita IVA…;
  • Soggetto dello scambio: tipo di bene o servizio scambiato e quantità;
  • Prezzo: base imponibile, aliquota d’imposta e ammontare totale;
  • Partita IVA di chi stia cedendo il bene od offrendo il servizio.

La fattura elettronica dovrà poter contare su elementi fondamentali che la renderanno un documento a norma di legge:

  • Presenza del riferimento temporale;
  • La fattura deve essere immodificabile e garantire l’integrità e l’autenticità dei contenuti;
  • La fattura deve essere corredata di firma elettronica qualificata dell’emittente.

     
Tutti questi elementi possono essere ottenuti affidando il servizio di fatturazione elettronica e di gestione documentale ai migliori professionisti del settore che saranno in grado di fornire strumenti informatici adeguati per entrare nell’era della fattura elettronica.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *