Con la conversione in Legge del Decreto “Salva Italia” (DL 201/2011), lafatturazione elettronica diventa uno strumento sempre più indispensabile. Almeno, finora, per coloro che vorranno intrattenere rapporti commerciali con le Pubbliche Amministrazioni di ogni livello e competenza territoriale.
In questo ambito, infatti, vige l’obbligo di fatturazione elettronica.

La nuova normativa, infatti, estende l’obbligo di emettere fattura elettronica nei confronti di tutti gli organismi pubblici, individuati annualmente dall’Istat e indicati in una lista pubblicata entro il 30/09 di ogni anno, che concorrono al conto economico consolidato dello Stato.

In aggiunta agli evidenti vantaggi competitivi che la fatturazione elettronica apporterebbe nell’economia delle PMI, sul fronte dei privati, la scelta del legislatore è dettata dall’efficienza di tale strumento nel contrasto all’evasione fiscale. In ultimo i riflessi dell’introduzione della fatturazione elettronica per le PA di ogni livello si rifletteranno positivamente su tutti i processi di gestione e di archiviazione documentale, nonché sui workflow e sul servizio alla cittadinanza, massimizzando l’efficienza di tutta la struttura pubblica.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *