1

Fatturazione elettronica: risparmiare sino a 60 miliardi di euro

Come riportato dalle principali testate nazionali italiane, vedi ad esempio ilsole24ore.org, nell’ambito del convegno «Corporate banking e fattura elettronica: i servizi a valore aggiunto per imprese e pubblica amministrazione», che si è tenuto alla fine del 2010, Giovanni Sabatini, Direttore generale dell’Abi, ha stimato in un ammontare che si aggira tra 10 e 60 miliardi di euro l’anno, l’abbattimento generalizzato di costi che potrebbe derivare da una piena diffusione della fatturazione elettronica. Si parla, dunque, di una quota che può andare dall’1 al 6% del Pil nazionale.

Ad oggi, solo il 5% dei 32 miliardi di fatture che circolano in Europa è rappresentato dalle fatture elettroniche.

Per i vantaggi impliciti ed espliciti che essa comporta, è fondamentale che l’Italia prosegua sulla strada intrapresa dalla Finanziaria 2008, verso un’obbligatorietà diffusa della pratica di fatturazione elettronica.

Oltre all’evidente risparmio nella gestione documentale, sia per quanto riguarda la logistica legata alla conservazione dei documenti cartacei che per quanto riguarda i risparmi nel tempo necessario al reperimento delle informazioni in essi contenuti, secondo i dati della Commissione europea, una maggiorazione del solo 1% nella diffusione della fatturazione elettronica può evitare l’abbattimento di circa 800mila alberi.

L’adozione generalizzata di questo sistema, invece, potrebbe ridurre di circa 3 milioni di tonnellate l’emissione annua di CO2 in Europa.

Scopri tutti i vantaggi dei servizi di fatturazione elettronicahttps://www.bucap.it/servizi/gestione-archivi/fatturazione-elettronica.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *