Il 22 febbraio 2013, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, sono state emanate le regole tecniche sulla firma elettronica. Nello specifico si tratta dei requisiti tecnici in materia di generazione, apposizione e verifica per ciò che riguarda le firme elettroniche avanzate, qualificate e digitali.

Il decreto è divenuto legge con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n° 117 del 21 maggio 2013.

La novità principale della normativa tecnica sulla firma elettronica riguarda l’introduzione di specifiche relative all’argomento caldo del 2013 in fatto di autenticazione digitale dei documenti: la firma grafometrica.

Le regole tecniche si soffermano sull’utilizzo della coppia di chiavi per la creazione e la verifica della firma elettronica qualificata e digitale stabilendo per norma che ciascuna coppia di chiavi debba essere associata a una sola procedura e a un solo dispositivo sicuro di apposizione della sottoscrizione elettronica.

Con l’entrata a regime delle regole tecniche sulla firma elettronica (5 giugno 2013), si apre una nuova stagione dedicata alla semplificazione e alla dematerializzazione dei rapporti tra Pubblica Amministrazione, cittadini e imprese.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *