1

Firma elettronica

Firma elettronica, firma digitale e firma elettronica qualificata

La firma elettronica e la firma digitale, spesso vengono descritte come la medesima “cosa”. In realtà è proprio il CNIPA a fornirci un’esaustiva descrizione del contenuto della firma elettronica e quindi della differenza tra questa e la firma digitale.

Si legge infatti nel documento intitolato “Linee guida per l’utilizzo della Firma Digitale“: “La Firma digitale è un particolare tipo di “Firma elettronica qualificata”, basata su un sistema di chiavi asimmetriche a coppia, una pubblica e una privata…“.

Pertanto, benché i due strumenti abbiano fini uguali, ovvero quello di attribuire validità al documento, non sono del tutto corrispondenti l’uno all’altro.
In generale, possiamo dire, prendendo in prestito l’ulteriore specificazione addotta dal CNIPA che la firma elettronica è “L’insieme dei dati in forma elettronica, allegati oppure connessi tramite associazione logica ad altri dati elettronici, utilizzati come metodo di autenticazione informatica“.

Da questa asserzione si evincono subito alcune condicio sine qua non:

  • insieme di dati
  • dati in forma elettronica
  • associazione logica con altri dati elettronici

Firma digitale

La firma digitale è definita come firma “forte” da un punto di vista giuridico ed è un tipo di Firma elettronica qualificata. Le principali caratteristiche di questo tipo di firma elettronica sono:

  • possibilità di identificare il titolare in modo univoco
  • il firmatario detiene il controllo esclusivo del mezzo
  • la titolarità è stata certificata da un soggetto terzo (la “Certification Authority”)
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *