La firma digitale sarà richiesta per tutte le pratiche e i rapporti con il SUAP (Sportello unico delle Attività produttive). È quanto è stato definito dal Decreto del Presidente della Repubblica n° 160 del 7 settembre 2010.

Tutte le pratiche aventi, come oggetto, l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi avranno come unico referente il SUAP. Le comunicazioni con questo ente dovranno avvenire secondo le ‘Modalità telematiche di comunicazione e trasferimento dei dati’ indicate nell’allegato al Decreto.

Nello specifico, i rapporti tra il SUAP e i soggetti coinvolti nel procedimento riguarderanno sia le comunicazioni e lo scambio di documenti, che i sistemi di pagamento. La firma digitale, così come la casella di posta PEC, saranno gli elementi fondamentali di questo scambio.

Ciascuna pratica telematica è definita come un insieme di file che racchiudono la modulistica di riepilogo, la modulistica specifica relativa all’attività oggetto della dichiarazione e gli allegati. Tutti i documenti e le dichiarazioni saranno dematerializzate e dovranno essere sottoscritti con firma digitale.

Approfondimenti:
Firma digitale

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *