In altri articoli di approfondimento abbiamo affrontato alcuni aspetti terminologici legati alla firma digitale e alla differenza che intercorre tra firma digitale e firma autografa.
Nel presente articolo desideriamo, invece, informarvi sulla procedura per ottenere la firma digitale che certifica la vostra corrispondenza.
Innanzitutto tutti, privati, soggetti pubblici e professionisti, possono dotarsi di firma digitale, (smart card).
Le smart card, che sono i dispositivi di firma, devono ovviamente essere richieste.

 

A chi richiedere la smart card?

Agli uffici preposti di InfoCamere SCpA, Certificatore Qualificato accreditato presso il CNIPA e agli Enti certificatori accreditati.
Sul sito del CNIPA, al seguente indirizzo web “certificatori attivi” trovate, appunto, l’elenco dei certificatori.

Quali condizioni sono necessarie per ottenere la firma digitale?

Oltre ad avere la maggiore età e a disporre di una casella di posta elettronica, al momento della richiesta è necessario presentare il codice fiscale, un documento di identità valido.

Quali strumenti mi verranno forniti e come utilizzarli?

La smart card e il lettore che permette il collegamento tra il dispositivo della firma digitale e il tuo computer.
Dopo aver compiuto questi semplici passi che sono più che altro “incombenze” burocratiche basterà installare il sistema.
Anche in questo caso InfoCert , Certificatore ufficiale CNIPA, ha messo a disposizione degli utenti una sorta di guida online completa.
Su Installazione – Firma digitale InfoCert è, infatti, possibile seguire i passaggi per effettuare l’installazione correttamente oltre a poter informarsi su altre tematiche inerenti e usufruire di alcuni servizi online.

Link correlati
Approfondimenti sulla Firma Digitale – Bucap

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *