Cos’è la busta di anomalia nella posta elettronica certificata (PEC)? E come si deve interpretare? La busta di anomalia è un sistema di sicurezza impiegato dal gestore PEC per incapsulare i messaggi che hanno fatto riscontrare elementi di non conformità durante i controlli automatici effettuati dal server, nell’ambito del punto di ricezione e nel momento di presa in carico del messaggio. Con questa tipologia di messaggio si vuole portare all’attenzione del titolare di PEC la mancanza dei requisiti e delle certificazioni del messaggio e-mail ricevuto.

Questa non conformità evidenziata dalla busta di anomalia può essere fatta risalire a un messaggio errato o non PEC (come può essere, ad esempio, un messaggio di posta elettronica ordinaria).

A differenza della busta di trasporto, firmata dal gestore PEC mittente, la busta di anomalia è sottoscritta dal gestore PEC destinatario.

La busta di anomalia contiene il messaggio originale di posta elettronica che presenta la non conformità certificata dal gestore PEC. Il titolare, preso atto dell’anomalia riscontrata dal sistema, potrà comunque accedere al messaggio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *