Esistono due approcci principali alla raccolta e all’aggregazione dei dati aziendali, che permettono di progettare e costruire un sistema di Data Warehousing.

 

Approccio Top-Down:

Lo sviluppo del DW parte dall’individuazione del core business d’impresa. Vengono individuati i KPI per ciascun settore d’interesse dei decision maker d’impresa. Ogni singolo decision maker dovrà individuare i fattori di rilievo per la propria area di responsabilità.

Principale vantaggio dell’approccio: fornisce una visione globale dell’impresa.

 

Approccio Bottom-Up:

Con questo approccio di Data Warehousing, il DW viene creato in modo incrementale e risulta essere l’assemblaggio di tanti data mart quanti sono i fatti collegati a un settore aziendale o gli ambiti d’interesse dei decision maker.

Principale vantaggio dell’approccio: rapidità di costituzione del DW.

 

La progettazione di un Data Warehouse è qualcosa di molto complesso e che richiede sia una grande competenza nelle tecniche di Data Warehousing che un’approfondita conoscenza della struttura e del funzionamento dell’impresa.

Esistono, però,  piattaforme di Business Intelligence – DW open source di grande flessibilità, che forniscono analisi e reportistica accurata, senza rendere necessaria una lunga, impegnativa e costosa progettazione di strumenti di BI proprietari.

Per saperne di più, visitate la pagina dedicata al software di Business Intelligence Pentaho.