Si sente sempre più spesso parlare di Business Intelligence, ma qual è la definizione di questo termine? Comprenderne il significato può aiutarci a capire la rivoluzione che la Business Intelligence può introdurre in ogni tipo d’impresa.

Definizione di Business Intelligence

Per BI s’intende quell’insieme di strumenti e funzioni impiegato per raccogliere i dati del business aziendale e trasformarli in informazioni a supporto dei processi decisionali strategici.

Andando ad analizzare questa definizione possiamo trarre alcuni tra gli elementi fondamentali della Business Intelligence.

Insieme di strumenti e funzioni – le piattaforme informatiche di Business Intelligence permettono di riassumere questo concetto in una parola: automazione. Le funzioni di raccolta delle informazioni e di reportistica che in precedenza venivano svolte ad alti costi lavorativi da parte delle singole funzioni dell’impresa, oggi possono essere svolte in automatico dalle piattaforme informatiche.

Raccogliere i dati del business aziendale – il sistema di Data Warehouse è il cuore di ogni piattaforma di Business Intelligence. Lì vengono raccolti, secondo le logiche funzionali all’impresa, i dati che riguardano l’azienda nello specifico e i dati contestuali del mercato.

Trasformarli in informazioni – da tempo, oramai, si parla dell’inutilità dei Big Data, lì dove il volume di dati raccolti non possa essere organizzato o non sia definita una chiave di lettura degli stessi. Il reporting aziendale di una piattaforma di Business Intelligence è in grado di aggregare e organizzare i dati in modo che essi possano diventare informazioni strategiche sempre a disposizione del management aziendale.

Supporto dei processi decisionali – la conclusione di questa definizione di Business Intelligence ci fornisce lo scopo ultimo di ogni piattaforma di BI: quello di fornire gli strumenti fondamentali per economizzare e rendere più reattive le decisioni manageriali.