La scelta di dare in outsourcing la gestione del magazzino è frequente tra le aziende che si occupano di e-commerce. Questo perché tale gestione risulta spesso altamente costosa data la sua complessità e la generale mancanza di preparazione nel campo delle strategie logistiche da parte di questi tipi di aziende.

Il provider, vale a dire la società che è stata scelta come partner della gestione del magazzino in outsourcing, verrà incaricato di uno o più compiti o funzioni che verranno gestite a costi ottimizzati grazie al suo alto grado di specializzazione. In seguito ad alcuni accordi specifici, il ricorso alla gestione da parte del provider può trasformare i costi fissi di gestione e di attività di un magazzino, come ad esempio i costi di affitto e manutenzione dei locali e il personale che vi opera, in costi variabili che si baseranno sull’effettivo volume di attività di movimentazione.

Ciò assume ancora più valore se si pensa che l’e-commerce, in molti casi, non può basare la propria attività su flussi stabili e prevedibili. Il che richiede una gestione del magazzino flessibile che rispecchi la flessibilità dell’andamento e delle innovazioni del settore e-commerce.

L’outsourcing di tutte o parte delle funzioni di magazzino può arrivare ad abbattere sensibilmente i costi fissi aziendali, dando modo all’imprenditore di avere tutta l’azienda a portata di click.

Scopri tutti i vantaggi dei servizi professionali di gestione del magazzino in outsourcing.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *