1

La microfilmatura per serbare la memoria fisica del documento

Tra tutti i sistemi di conservazione sostitutiva dei documenti disponibili al giorno d’oggi, la microfilmatura è una scelta ben definita da necessità imprescindibili.

Tale scelta è spesso dettata dall’esigenza di dover conservare una memoria fisica del documento. E, quando si parla di memoria fisica, si parla dell’aspetto materiale del documento fin nei minimi dettagli.

Conservare le pagine di un volume antico in microfilm, dà la possibilità ai fruitori futuri della copia così ottenuta, di osservare il documento d’origine nel dettaglio del materiale impiegato e nei colori originali.

Spesso, infatti, le procedure di scansione comportano traumi irrecuperabili per l’originale e producono copie con un dettaglio limitato che va a discapito dell’agilità di fruizione del risultato finale (file molto pesanti) e della fedeltà di riproduzione dei colori e dei particolari.

Per queste ragioni, i servizi di microfilmatura sono particolarmente adeguati per la conservazione di documenti provenienti dagli archivi di biblioteche, fondazioni o collezionisti privati.

Utilizzando la procedura di microfilmatura, infatti, si potrà consultare una copia comoda, fedele e sicura, senza usurare il documento originale che, affidato a supporti estremamente deperibili, potrà essere conservato con le adeguate accortezze.

Scopri tutti i vantaggi dei servizi di microfilmatura.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *