1

La microfilmatura e la conservazione degli assegni

Perché microfilmare un assegno? Le motivazioni sono molte. L’abbattimento degli spazi dedicati alla gestione dei documenti, la possibilità di controllare l’accesso agli originali senza vietarne la consultazione per questioni di sicurezza o di deterioramento, ridurre il rischio di smarrimento. Affidare un assegno al microfilm significa anche garantire all’importante documento un supporto di conservazione d’alta fedeltà all’originale e un archivio di lungo periodo.

La microfilmatura degli assegni è un servizio dedicato soprattutto a quelle aziende, banche o istituti finanziari che gestiscono grandi volumi di questo tipo di documenti e hanno necessità di ottenere un alto grado di sicurezza nell’identificazione (anche a distanza di molto tempo) di ogni elemento, grafico, tipografico o autografo. Elementi che non sempre risultano chiaramente identificabili o privi di ambiguità nel caso in cui l’assegno venga scansionato o fotocopiato.

Il microfilm dell’assegno può tranquillamente essere concesso in consultazione o avviato all’archiviazione. La microfilmatura dell’assegno può anche essere uno dei passaggi verso la digitalizzazione delle immagini in alta risoluzione dei documenti, al fine di ottenere un archivio digitale di rapida e diffusa consultazione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *