1,

Ecco come funziona Alfresco (seconda parte)

Dopo aver compiuto, nella prima parte della nostra guida introduttiva ad Afresco, i primi passi per conoscere questo potente ECM, andiamo ad approfondirne altri aspetti e funzionalità.

Una delle funzioni più utili per l’automatismo dei workflow è la Regola (Rules and Actions). Le Regole sono attivate da eventi definiti (Inbound, Outbound, Update) e sono imputabili a uno spazio. Definiscono come gestire un documento, una volta aggiunto a una cartella o aggiornato e grazie all’integrazione di tali regole con il protocollo, si possono creare processi molto sofisticati, che gestiscono automaticamente il documento.

Definire il ciclo di vita del documento (DLC) è una funzionalità preziosa, soprattutto per quanti debbano creare workflow complessi.

La ricerca dei documenti creati, transitati e archiviati in azienda è una delle attività più costose e meno redditizie per ogni impresa. Il motore di ricerca di Alfresco permette di effettuare tale attività in brevissimo tempo e grazie a operatori di ricerca avanzata tra i più noti.

L’Information Lifecycle Management (ILM) permette di effettuare scelte strategiche sull’archiviazione dei contenuti a seconda di parametri hardware o logiche di business.

Inoltre, Alfresco permette l’accesso ai contenuti attraverso varie piattaforme (web, email, drive condivisi o SharePoint), in modo da ottenere la più completa flessibilità gestionale.

Se volete capire come funziona Alfresco, quali sono le sue funzionalità avanzate e cosa può fare per la vostra azienda contattate i nostri esperti.