1

Digitalizzare grandi volumi di documenti: ecco gli scanner giusti

Per digitalizzare grandi volumi di documenti in poco tempo e con una resa impeccabile, non ci si può accontentare di uno scanner commerciale. Ciò che serve è uno scanner professionale veloce, che possa gestire grandi carichi di lavoro giornalieri e che preveda un alimentatore automatico di fogli, in modo da automatizzare l’acquisizione ottica.

Gli esperti di Bucap hanno selezionato tre scanner rotativi tra i migliori del mercato, in grado di fornire la soluzione giusta per l’esigenza di scanner per grandi volumi documentali. In più, tali scanner si caratterizzano per la particolare compattezza. Elemento che li rende ideali per un uso da ufficio.

Stiamo parlando degli scanner Kodak delle serie i2900, i3250 e i3400 per formati A4 e A3 e una capacità ADF di 250 fogli. Questi prodotti per la gestione documentale del catalogo proposto da Bucap sono in grado di lavorare dai 10.000 ai 20.000 fogli al giorno e di effettuare acquisizioni ottiche a una velocità che va dalle 60 ppm/120 ipm alle 90 ppm / 180 ipm con una risoluzione che arriva ai 300 dpi.

Grazie al sistema di protezione intelligente del documento, questi scanner garantiscono la salvaguardia degli originali dal danneggiamento. Inoltre, i software di scansione permettono l’ottimizzazione dell’immagine acquisita per una definizione nitida e per la perfetta resa dell’immagine digitale.

Per scoprire di più visitate la pagina dedicata agli scanner rotativi per grandi volumi di scannerizzazioni.