1

Lo scanner giusto per ogni studio legale

Ogni studio legale ha bisogno di uno scanner. Per effettuare copie digitali di atti cartacei, per organizzare un archivio dematerializzato, abbattere i costi di consumabili e accedere a tutti i vantaggi di un ufficio paperless e traghettare lo studio verso l’era dei documenti legali digitali.

Quali sono le caratteristiche che dovrebbe avere uno scanner ideale per uno studio legale? Sicuramente dovrà poter contare su uno strumento professionale d’altissima efficienza, in grado di gestire anche ampi volumi di acquisizioni ottiche, per poter scannerizzare anche le pratiche più voluminose. Per questo, sarà anche utile uno scanner rotativo veloce e provvisto di ADF.

Ultima caratteristica da non sottovalutare: il buon rapporto tra dimensioni della macchina e flessibilità di formati gestibili. Per l’acquisizione ottica dei grandi formati o dei formati non standard, spesso il mercato offre scanner di dimensioni spropositate, che potrebbero mettere in difficoltà gli studi legali più piccoli o quelli che non vogliono sacrificare spazio per questa macchina. L’ideale, dunque, è uno scanner compatto, che abbia un ottimo grado di flessibilità.

Gli esperti di Bucap, per le esigenze di studi professionali, uffici o enti, ha selezionato il meglio tra i prodotti per la gestione documentale, proponendo scanner rotativi di un prestigioso marchio: Kodak.

Gli scanner Kodak delle serie i2900, i3250, i3400 sono la soluzione ideale per il vostro studio legale.

Per scoprire di più sugli scanner e le altre soluzioni di gestione documentale professionale offerte da Bucap, cotattate i nostri esperti.