La fascicolazione è un altro elemento chiave del protocollo informatico, perché grazie ad essa i documenti assumono una posizione logica nell’ambito del sistema archivistico. Attraverso l’unità di fascicolazione (il fascicolo), il documento entra a far parte di un contesto (la pratica) che lo lega agli altri documenti in un vincolo indissolubile.

I documenti sottoposti a protocollazione, tramite la fascicolazione vengono organizzati in senso funzionale e contestuale. In tal modo, il reperimento dei documenti da parte dell’amministrazione (pubblica o privata) e degli altri eventuali utenti che hanno accesso al sistema archivistico è resa più semplice e, in alcuni casi, più intuitiva.

Con la fascicolazione termina un ciclo della gestione documentale che inizia con il protocollo informatico che, come abbiamo visto, consta di quattro step nell’ambito dell’iter che caratterizza il workflow documentale: la registrazione, la segnatura, la classificazione e la fascicolazione.

La corretta progettazione di un protocollo informatico è alla base di un workflow documentale trasparente, elemento chiave, soprattutto quando si parla di pubblica amministrazione e di gestione di informazioni sensibili.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *