1

Il nucleo minimo di protocollo informatico secondo il CAD

Per protocollo informatico, nell’ambito della gestione documentale digitale, s’intende quell’insieme di operazioni necessarie alla corretta amministrazione del flusso di documenti. Il nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale parla anche di un “Nucleo minimo di protocollo“. Con tale termine, si vuole intendere quella frazione del sistema di protocollo informatico che può garantire le funzionalità base per la gestione dei documenti in entrata e in uscita.

Le funzionalità base possono essere riassunte in tre operazioni:

  • Registrazione – che prevede l’assegnazione di un numero di protocollo e una data di registrazione, l’indicazione di un mittente o destinatario (a seconda che il documento sia in uscita o in entrata), l’oggetto e l’impronta informatica (nel caso di invio telematico).
  • Segnatura – associazione di informazioni immodificabili al documento
  • Classificazione – i documenti digitali prodotti da ciascuna Area Organizzativa Omogenea (nucleo operativo identificato dal CAD), verranno organizzati secondo categorie concettuali precedentemente individuate, espressione delle funzioni svolte da quell’Area e rappreentate nel Piano di Classificazione o Titolario.

Il Nucleo minimo di protocollo informatico risulta, dunque, essere il presupposto necessario richiesto alle Pubbliche amministrazioni, e non solo, per l’attuazione di sistemi di gestione documentale digitale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *