Il servizio di teleprocessing in outsourcing è una vera e propria risorsa per le realtà medio-grandi e grandi che fanno, della qualità e della precisione dei documenti in uscita e delle banche dati, le leve della propria strategia di business. Per comprendere qual è il significato e la pregnanza di questo servizio, partiamo dalla sua definizione.

Per teleprocessing, termine acquisito in italiano con teleelaborazione, s’intende l’elaborazione di dati e documenti a distanza, attraverso sistemi di ICT.

Il termine venne coniato, com’è ovvio, in ambito informatico e indicava la possibilità di un terminale di connettersi in remoto a un altro PC per utilizzarne tutte o parte delle funzionalità.

Il servizio di teleprocessing offerto da Bucap, che rientra nell’ambito dei servizi di back office in outsourcing, è orientato all’acquisizione e al controllo dei dati attraverso la connessione remota con il database del cliente. Tale servizio è, altresì, il punto di partenza per l’ottimizzazione dei workflow informatici dell’impresa, attraverso la definizione di protocolli creati ad hoc, rispondenti ai più elevati standard qualitativi e basati su periodici report qualitativi volti a sanare incongruenze ed errori.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *