Digitalizzazione documentale di Bucap

Il Codice Hollerith e la scheda perforata: l’invenzione della macchina tabulatrice e l’uso nell’archivistica

L’ispirazione illuminò la mente di Herman Hollerith durante un viaggio in treno: il controllore verificava la validità dei biglietti con schede perforate. Una soluzione che rispondeva perfettamente al problema sul quale aveva ragionato per tanto tempo: l’organizzazione dei dati in occasione del censimento statunitense del 1880.

Iniziò a costruire la macchina tabulatrice con le proprie mani. L’obiettivo era quello d’impiegarla nel censimento del 1890 e così fu.

Le schede perforate

L’idea delle schede perforate per la trasmissione d’informazioni risaliva a un brevetto industriale della prima metà del 1700. In quel caso, le schede perforate venivano impiegate per programmare la tessitura ornamentale di un telaio automatico; l’inventore era il francese Basile Bouchon.

Ad avvicinare lo strumento al mondo della computazione fu lo scienziato inglese Charles Babbage, che utilizzò le schede per la macchina analitica, in grado di generare operazioni matematiche.

La macchina tabulatrice utilizzava il cosiddetto codice Hollerith per segnare sulla scheda le informazioni demografiche del soggetto registrato. Attraverso un sistema elettrico basato su relè, le schede compilate potevano essere lette automaticamente, velocizzando notevolmente le rilevazioni statistiche.

Il codice Hollerith e l’archivistica

Il codice Hollerith fu tra le prime soluzioni all’automazione dei calcoli, non per altro, Herman Hollerith fu il fondatore della futura IBM.

Il cartoncino perforato che organizza, conserva e trasmette le informazioni è divenuto il sistema più utilizzato in informatica per decenni. È stato altresì ampiamente utilizzato in archivistica ed è attualmente impiegato nella sua forma evoluta dell’apertura card: un sistema di archiviazione eterno.

Pubblicato il 22 12 2016

Segui Bucap sui profili social

close

Per richiedere un preventivo all’area commerciale

(per invio CV vedi pagina “Lavora con noi” - per richiesta informazioni non commerciali vedi pagina “Contatti”)

* Acconsento al trattamento dei dati personali.

I dati inseriti saranno utilizzati nel pieno rispetto del Codice in materia di protezione dei dati personali (Dlgs. 196/03).
L'interessato può esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del DLgs 196/03 inviando una e-mail a privacy@bucap.it.
Per visualizzare l'informativa consulta la pagina privacy.

* Campi obbligatori