Nella storia degli archivi e dell’archivistica sono state create diverse metodologie di ordinamento dei documenti conservati. Uno dei primi sistemi di ordinamento teorizzati e applicati è l’ordinamento per materia o principio di pertinenza. In Italia è anche noto con il nome di ordinamento o sistema peroniano.

Venne applicato per la prima volta nella seconda metà del Settecento e, com’è facile intuire dal nome, richiedeva la classificazione del materiale archiviato secondo logiche legate ai temi trattati, o materie, definite sulla base di un quadro di classificazione.

L’appellativo di ordinamento peroniano è stato assegnato a questo sistema a seguito del lavoro svolto da Luca Peroni durante il lavoro di riordino dell’Archivio di Milano a cavallo tra il ‘700 e l’800. Il principio di pertinenza reso famoso dall’operato del Peroni ha, nel tempo, dimostrato i propri limiti. Nel caso di un riordino dell’archivio secondo tale sistema, così come avvenne per l’Archivio di Milano, andarono perse tutte le informazioni relative  all’autore o al soggetto produttore del documento, così come si perse tutta l’impalcatura archivistica sulla quale si basava il progetto d’archivio originale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *